Francesco Tadini: PhotoMilano e il Novecento Italiano – arte e fotografia

Novecento Italiano a Milano

Novecento Italiano a Milano Emilio Tadini, No particular place to go


Francesco Tadini: PhotoMilano e il Novecento Italiano – arte e fotografia.  Alla Casa Museo Spazio Tadini di via Jommelli 24, parallelamente alla grande esposizione di opere di Emilio Tadini, si terrà la mostra fotografica Omaggio a Emilio Tadini (il bando per la partecipazione è aperto a tutti gli iscritti al gruppo Facebook PHOTO MILANO: passione (e non solo) per la fotografia. Il palinsesto di eventi culturali, mostre, concerti e spettacoli presentato dal Comune di Milano con una conferenza stampa alla Sala conferenze di Palazzo Reale prevede:

Il ‘900 di Emilio Tadini

Casa Museo Spazio Tadini, via Niccolò Jommelli 24 23 febbraio – 18 marzo 2018 Una mostra di opere, scritti e sculture di Emilio Tadini per raccontare l’autore, ma anche la sua visione del Novecento. La mostra presenterà anche i testi critici da lui redatti e i video delle trasmissioni televisive che lo hanno visto commentatore di scrittori, artisti e correnti del Novecento. La mostra raccoglie il meglio di Tadini nella casa museo a lui dedicata, consacrandone il ruolo nel contesto culturale e museale milanese.

Ecco il programma completo (oltre alla mostra dedicata a Tadini) di

NOVECENTO ITALIANO

PRIMO TRIMESTRE GENNAIO-MARZO 2018

ELENCO COMPLETO INIZIATIVE (AL 9 GENNAIO 2018)

Una losca congiura ovvero Barbariccia contro Bonaventura Teatro Arsenale, via Cesare Correnti 11 fino al 6 gennaio 2018 A un secolo dalla sua nascita, torna in scena il celebre personaggio di Sergio Tofano in Una losca congiura, ovvero Barbariccia contro Bonaventura. La Compagnia Teatro Alkaest presenta questo spettacolo in chiave contemporanea: sul palco gli attori, l’elettronica digitale, il testo, le immagini e la musica.

Incantesimi. I costumi del Teatro alla Scala dagli anni Trenta a oggi Palazzo Reale, Piazza Duomo 12 fino al 28 gennaio 2018 Ventiquattro straordinari costumi, esposti nelle sale di Palazzo Reale, sono stati selezionati e restaurati tra i numerosi abiti di scena custoditi nei magazzini del Teatro alla Scala. I costumi si devono alle firme più celebri della storia del teatro, indossati da divi quali Maria Callas, Renata Tebaldi, Carla Fracci, Rudolf Nureyev, Boris Christoff. La mostra e il restauro sono promossi dall’Associazione Amici della Scala che celebra i quarant’anni di attività.

Maria Callas in scena. Gli anni alla Scala Museo Teatrale alla Scala, Largo Ghiringhelli 1 fino al 31 gennaio 2018 Maria Callas in scena alla Scala. A quarant’anni dalla sua scomparsa, il Museo della Scala omaggia il grande soprano con una mostra curata da Margherita Palli.

Strehler fra Goldoni e Mozart. Mostra – laboratorio Palazzo Reale, piazza del Duomo, 12 fino al 4 febbraio 2018 La mostra, curata da Lorenzo Arruga, celebra Giorgio Strehler nel ventesimo anniversario della sua scomparsa, attraverso video, fotografie, bozzetti, figurini, elementi di scenografia, costumi e molto altro, che offrono un’immagine approfondita del teatro del grande Maestro, fondatore insieme a Paolo Grassi e Nina Vinchi del primo teatro stabile pubblico d’Italia, il Piccolo Teatro di Milano.

Il territorio dell’architettura. Gregotti e Associati 1953-2017 PAC Padiglione d’Arte Contemporanea, via Palestro 14 fino all’11 febbraio 2018 In occasione dei novant’anni di Vittorio Gregotti, il PAC celebra con una mostra antologica la carriera del grande architetto Italiano, raccontando la sua ampia attività e quella del suo studio in oltre sessant’anni di progetti in Italia e all’estero: disegni, 40 modelli originali in scala e 700 tra riproduzioni e fotografie in un itinerario dentro il territorio dell’architettura disegnato da Gregotti.

Milano e la mala. Storia criminale della città dalla rapina di via Osoppo a Vallanzasca Palazzo Morando. Costume Moda Immagine, via Sant’Andrea 6 fino all’11 febbraio 2018Storia della criminalità a Milano nel Novecento: immagini d’epoca, video, documenti, “strumenti del mestiere”, reperti, periodici e quotidiani documenteranno l’evoluzione della malavita in città: i primi gruppi, le sofisticate strategie malavitose e le imprese più clamorose, fino ai profili dei suoi protagonisti.

Lucio Fontana, “Ambienti/Environments” Pirelli Hangar Bicocca, via Chiese 2 fino al 25 febbraio 2018 A cura di Marina Pugliese, Barbara Ferriani e Vincente Todolí, la mostra “Ambienti/Enviroments” è realizzata in collaborazione con la Fondazione Lucio Fontana e presenta la ricostruzione di nove Ambienti spaziali e due interventi ambientali, alcuni dei quali riallestiti per la prima volta dalla scomparsa dell’artista.

Ettore Sottsass. There is a Planet Triennale di Milano, viale Alemagna 6 fino all’11 marzo 2018 In occasione del centenario della nascita di Ettore Sottsass (Innsbruck 1917 – Milano 2007), Triennale Design Museum presenta una mostra monografica a lui dedicata, a cura di Barbara Radice e con progetto di allestimento di Michele De Lucchi e Christoph Radl. Il corpo principale della mostra si articola intorno a nove temi individuati a partire dalla lettura dei volumi di archivio che raccolgono gli scritti di Sottsass

laVerdi Festeggia il ‘900 italiano- Stagione sinfonica 2017/2018 Auditorium di Milano Fondazione Cariplo, Largo Mahler fino al 17 giugno 2018 La stagione 2017/18 dell’Orchestra Verdi celebra il Novecento italiano con numerose esecuzioni di compositori emblematici come Niccolò Castiglioni, Ottorino Respighi, Mario CastelnuovoTedesco, Giacinto Scelsi, Goffredo Petrassi.

Outfit ‘900. Abiti per le grandi occasioni nella moda di Palazzo Morando Palazzo Morando | Costume, Moda, Immagine via Sant’Andrea 6 fino al 4 novembre 2018 La grande collezione di abiti e accessori antichi e moderni di Palazzo Morando permette, ogni anno, di realizzare mostre sulla moda volte ad affrontare i temi più svariati. Nel 2018 protagonista è la donna nel Novecento e i suoi outfit indossati nelle occasioni speciali: il matrimonio, il debutto in società, il ballo, la prima a teatro, la serata di gala. Sono esposti due abiti preziosi degli anni Venti, oggetto di un recente restauro, realizzati dalle maison parigine Worth e Liberty.

La Donnina di Milano. Un restauro in mostra Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci, via San Vittore 21 fino a dicembre 2018 La conservazione e il restauro sono tra la principali attività “dietro le quinte” che il Museo svolge. Questa mostra focus permette di osservare l’esito del restauro, finanziato da Fondazione Atlante, eseguito su questa scultura di Marino Marini proveniente dal Museo del Novecento.

La Freccia Azzurra Teatro Silvestrianum, via Andrea Maffei 19 e Teatro La Creta, via dell’Allodola 5 6 gennaio – 26 gennaio 2018 Ispirato al libro di Gianni Rodari, un piccolo e determinato esercito di giocattoli pronto a raccontarci una storia delicata e gentile ricca di significato poetico e umano.

Il sindaco di Rione Sanità Piccolo Teatro Grassi, via Rivoli 2 9 gennaio – 28 gennaio 2018 Il regista Mario Martone per la prima volta dirige un testo di Eduardo De Filippo con un cast che comprende anche attori di Nest “teatro di periferia e sfide”. E’ uno spettacolo calato nella realtà dei giorni nostri. Martone affida il ruolo del Sindaco a un uomo d’onore giovane e deciso, trasportando il testo in un mondo reale drammaticamente vivo e attuale.

Sorelle Materassi Teatro Franco Parenti, via Pier Lombardo 14 9 gennaio – 21 gennaio 2018 Dal capolavoro di intelligenza e ironia di Aldo Palazzeschi, una parodia anche un po’ grottesca del mondo aristocratico d’inizio ‘900 fatta anche di nonsense e giochi di parole. Le attrici Lucia Poli, Milena Vukotic e Marilù Prati toccano un vertice di godibilità espressiva che non sarà facile dimenticare.

L’angelo dell’informazione Teatro Out Off, via Mac Mahon 16 9 gennaio – 4 febbraio 2018 Una donna sposata con un politologo e l’amante di lei svelano i meccanismi dei rapporti sentimentali legandoli al tema della verità. Per Moravia esistono due modi di nascondere la verità: non dare alcuna informazione o darne troppe, sia in ambito privato che nel rapporto stampaopinione pubblica.

Invenzioni e capricci GAM Galleria d’Arte Moderna, via Palestro 16 10 gennaio – 24 gennaio- 7 febbraio – 11 aprile- 18 aprile- 2 maggio 2018 “Invenzioni e capricci”: sei incontri sulla musica del ‘900 italiano con la conduzione e presenza al pianoforte di Alfonso Alberti. Sono tre “Invenzioni” a colloquio con compositori d’oggi e tre “Capricci” con diversi ospiti, su temi come il rapporto con la poesia e la pittura italiana del ‘900.

Regalo di Natale Teatro Manzoni, via Alessandro Manzoni 42 11 gennaio – 28 gennaio 2018 Quattro amici si ritrovano per una partita a poker. Sul piatto, oltre ai soldi, c’è il bilancio della vita di ognuno. Con la sua stringente contemporaneità, la parabola dello spettacolo, tratto dal film “Regalo di Natale” di Pupi Avati (1986) è il simbolo di una teatralità doppia e meschina, un’amara riflessione su come stiamo diventando.

Aspettando Walter Chiari Spazio Banterle, Largo Corsia dei Servi 4 12 – 21 gennaio 2018 Dalle più famose barzellette alla narrazione di sé, della propria vita, dei progetti per l’avvenire, Walter Chiari si racconta in un progressivo svelamento delle sue più intime emozioni e contraddizioni e delle fratture profonde che hanno scalfito la sua personalità fino al declino.

Rosa Genoni (1867-1954): una donna alla conquista del ‘900 per la moda, l’insegnamento, la pace e l’emancipazione Archivio di Stato, via Senato 10 13 gennaio – 24 marzo 2018 Esposizione documentaria con convegno inaugurale e presentazione del documento del mese, organizzati da Associazione Amici di Rosa Genoni e Archivio di Stato di Milano, in collaborazione con Fondazione Anna Kuliscioff e Società Umanitaria. Mostra moda a cura di Elisabetta Invernici.

Storie di Fantasmi Spazio Teatro 89, via fratelli Zoia 89 14 gennaio 2018 Uno spettacolo “per grandi e piccini”, intessuto di magia e mistero sulle sonorità spettrali di Carlo Galante, Maestro del secondo ‘900 nonché “ghostbuster musicale” per vocazione profonda. Ne saranno interpreti il Duo pianistico Moretti/Ravelli e Giorgio Bongiovanni, regista e voce recitante.

Divertimento Ensemble – Rondò’ 2018. Il Novecento Italiano Museo del Novecento, via Marconi 1 14 gennaio – 18 febbraio 2018 Stagione 2018 di Divertimento Ensemble dedicata al Novecento italiano, con esecuzione di brani dei compositori Luigi Dallapiccola, Giacinto Scelsi e Bruno Maderna.

Omaggio a Giorgio Gaslini Museo del Novecento, via Marconi 1 e altre sedi 18 gennaio – 5 maggio 2018 Un progetto che vuole rendere omaggio a Giorgio Gaslini come una delle figure più eclettiche e fuori dagli schemi della cultura italiana del Novecento; compositore, jazzista, didatta, direttore d’orchestra, scrittore, pittore. In programma una serie di concerti ed incontri sulla sua figura e una piccola mostra in cui vengono esposti alcuni suoi acquerelli, locandine, partiture, slideshow e un documentario.

Leonardo39. La costruzione di un mito Museo nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci, via San Vittore 21 18 gennaio 2018 Il Museo organizza un convegno per analizzare l’immagine storiografica di Leonardo che si è forgiata nella mostra “Leonardo da Vinci e delle Invenzioni Italiane”, organizzata a Milano nel 1939 al Palazzo dell’Arte e che ha consacrato nel mondo l’immagine del mito di Leonardo genio universale.

Matilde Piccolo Teatro Studio Melato, via Rivoli 6 24 gennaio – 28 gennaio 2018 A causa degli scioperi che dal 1943 paralizzarono i grandi stabilimenti del Milanese, le case operaie di Sesto San Giovanni, Milano, Cinisello e dei comuni limitrofi furono teatro di retate che portarono alla deportazione nei lager di 570 lavoratori. Lo spettacolo attraverso le voci di madri, mogli, sorelle e figlie dei deportati, mette in luce il “non eroismo” di chi si oppose al Nazifascismo.

Ernesto Treccani e Toni Nicolini. Il pittore e il fotografo Fondazione Corrente, via Carlo Porta 5 24 gennaio – 5 aprile 2018 La mostra ricostruisce i primi anni di amicizia fra il pittore Ernesto Treccani e il fotografo Toni Nicolini, nei primi anni Sessanta, valorizzando fotografie e dipinti mai esposti prima al pubblico. Il percorso espositivo ricostruirà il rapporto di collaborazione tra i due artisti, sottolineando le affinità stilistiche e iconografiche delle loro ricerche e le potenzialità derivate dall’intreccio dei due linguaggi utilizzati, pittura e fotografia.

’68 Altrove Galleria Expowall, via Curtatone 4 25 gennaio – 16 febbraio 2018 Nel novembre 1968 diverse province della Sardegna vengono scosse da rivolte. Fausto Giaccone arriva in Sardegna in autunno: la rivista L’Astrolabio lo manda a raccontare i venti di rivolta che spirano nei comuni barbaricini attraverso la nuova e inedita alleanza fra operai, pastori e studenti.

Omaggio a Mario Castelnuovo Tedesco nel 50° anniversario dalla morte (1895-1968) Palazzina liberty, largo marinai d’Italia e altre sedi. 27 gennaio e 16 marzo 2018 Nel 50° Anniversario dalla morte del compositore italiano (1895-1968) di religione ebraica, due eventi: una giornata di incontro-conferenza-guida all’ascolto con l’Università degli Studi di Milanofacoltà di musicologia e un concerto-evento “Evangelion – La storia di Gesù”

L’inquietante mondo di Buzzati. Lettura scenica Biblioteca Nazionale Braidense, via Brera 28 27 gennaio 2018 Un’incursione significativa nel mondo di Buzzati, un mondo inquietante, pervaso di mistero, in cui si muovono senza potere gli esseri umani. Ci si immerge in una dimensione arcana coinvolgendo gli spettatori in questa visione dello scrittore, per far capire la sua grandezza umana ed artistica.

Lisetta Carmi. L’ombra di un poeta Erratum, viale Andrea Doria 20 29 gennaio – 12 febbraio 2018 Il progetto è un omaggio alla grande fotografa del Novecento Lisetta Carmi. In mostra la sua serie di fotografie che ritraggono il poeta Ezra Pound in Liguria nel 1966 insieme a un’installazione sonora di Sergio Armaroli e Steve Piccolo e ad alcune elaborazioni artistiche di Paolo Ferrari.

Primo tratto da “Se questo è un uomo ” di Primo Levi Pacta Salone, via Ulisse Dini 7 30 gennaio – 4 febbraio 2018 Il racconto inizia quando Primo Levi è arrestato dalla milizia Fascista e in seguito deportato ad Auschwitz/Birkenau, dove sopravvive fino alla Liberazione. La terribile realtà della sua testimonianza viene rappresentata con i colori dello stupore, della semplicità e, per quanto arduo, della leggerezza.

La strana coppia Teatro degli Arcimboldi, viale dell’Innovazione 20 1 febbraio – 18 febbraio 2018 L’ultima sfida teatrale di Pasquale Squiteri, Maestro della scena italiana del Novecento. Un grande classico statunitense riletto al femminile e affidato alle due muse del regista: Claudia Cardinale e Ottavia Fusco, due fra le stelle più splendenti del cinema e del teatro del XX secolo.

Rosa Genoni e l’invenzione del made in Italy Spazio Banterle, Largo Corsia dei Servi 4 2 febbraio – 4 febbraio 2018 Ai primi del ‘900 in Italia c’era solo la moda francese. Ma Rosa Genoni aveva un preciso piano: creare il mito della moda e dello stile italiano. Cristina Castigliola veste i panni di Ernesta, “un’orlatrice” che lavorava nell’atelier milanese della Genoni e che divenne la sua collaboratrice più fidata.

“Eleonora Duse, Gabriele D’Annunzio, Claude Debussy e… La pioggia nel pineto” Conservatorio Giuseppe Verdi, via Conservatorio 12 5 febbraio 2018 Francesco Libetta, esegue dal vivo due tra le più storiche colonne sonore di film muto, ricreando suggestioni e atmosfere di inizio 900.

D’Annunzio segreto Teatro Manzoni, via Alessandro Manzoni 42 5 febbraio – 7 febbraio 2018 Negli ultimi anni di vita, d’Annunzio è ancora vivo, ironico, sprezzante. Di notte intesse un poetico dialogo con l’unica donna che lo ha amato e che ha amato, ma che ora non c’è più: Eleonora Duse. Tra amore e letteratura, gelosie e tradimenti arriva il Vate come non l’avete mai visto.

La moglie. Viaggio alla scoperta di un segreto Teatro Elfo Puccini, corso Buenos Aires 33 6 febbraio – 18 febbraio Torna in scena un successo della passata stagione scritto e interpretato da Cinzia Spanò, diretta da Rosario Tedesco. Al centro dello spettacolo Laura, personaggio ispirato alla moglie del fisico Enrico Fermi. A Los Alamos, nel deserto, mentre il premio Nobel lavora al Progetto Manhattan, la moglie, lontana da casa e affetti, non può che interrogarsi sul mistero che avvolge le ricerche del marito.

La confessione di sé nell’arte e nella letteratura del ‘900 Associazione ChiAmaMilano, via Laghetto 2 6 febbraio – 27 febbraio – 20 marzo – 17 aprile – 8 Maggio 2018 L’espressione di sé di artisti del 900 italiano. L’autoritratto dipinto in dialogo con quello fotografico e le sperimentazioni fotodinamiche dei fratelli Bragaglia. Pirandello e Calvino alla scoperta e perdita di sé. Atelier milanesi sopravvissuti: luoghi fisici e psicologici della creazione.

73° Stagione Sinfonica I Pomeriggi Musicali (Respighi, Trittico Botticelliano) Teatro Dal Verme, via San Giovanni sul Muro 2 8 febbraio – 5 maggio 2018 All’interno della stagione sinfonica dell’Orchestra, tre concerti dedicati ai compositori: Ferrero, “Paesaggio con figura”; Boccadoro,” Concerto per clarinetto e orchestra” e Respighi,” Trittico botticelliano”. Ottorino Respighi nel 1927 abbandona la grande orchestra dei “Poemi sinfonici” per evocare, con una formazione ridotta, la tavolozza del Botticelli. Ispirato ai dipinti “La Primavera”, “L’Adorazione dei Magi”, “La nascita di Venere”, il suo trittico botticelliano sarà proposto dai Pomeriggi Musicali, guidati dal Maestro Massimiliano Caldi.

L’uomo dal fiore in bocca Teatro studio Frigia 5, via Frigia 5 8-11 febbraio 2018 15-18 marzo 2018 19-22 aprile 2018 Un uomo malato di tumore e prossimo alla morte indaga sul mistero della vita per capirne l’essenza. Un avventore del caffè della stazione, un uomo qualsiasi, piatto e vuoto è incapace di capire il dramma. La vita non la si conosce però si sente il bisogno di disprezzarla, quando la morte è vicina, così da provare meno dolore.

Più bella della bionda Cerere la tua figura. Dino Campana e Sibilla Aleramo, un amore. Spazio Banterle, Largo Corsia dei Servi 4 9 febbraio – 11 febbraio Con Campana, prendendo a prestito una felice osservazione del critico Emilio Cecchi, “si sentiva la poesia come se fosse una scossa elettrica, un alto esplosivo”. Una storia d’amore tra spirito e terra, tra stazioni, locande, prigioni e manicomi, estrema, eppure ancora “umana troppo umana”.

Ernesto Moneta milanese illustre: patriota, giornalista, premio Nobel per la Pace. Archivio di Stato, via Senato 10 10 febbraio – 20 febbraio 2018 Mostra documentaria in occasione del centenario della morte di Ernesto Moneta con Giornata di Studio inaugurale corredata da una sezione dedicata a Giuseppe Scalarini, in occasione del 70° anniversario della morte. Iniziativa organizzata da Fondazione Anna Kuliscioff in collaborazione con Società Per la Pace e la Giustizia Internazionale

Gaetano Bresci, l’assassinio del Re Umberto I Archivio di Stato, via Senato 10 10 febbraio 2018 Il consueto appuntamento dedicato nel 2018 alla presentazione di un documento significativo del XX secolo scelto nell’ingente patrimonio documentario dell’Archivio di Stato di Milano, riguarda per il mese di febbraio l’assassinio a Monza di re Umberto I.

Gioànn Brera – L’inventore del centravanti Teatro Manzoni, via Alessandro Manzoni 42 12 febbraio 2018 Gianni Brera, magistralmente interpretato da Bebo Storti, è stato il più grande giornalista sportivo italiano, ideatore di un linguaggio per raccontare lo sport come epos. E’ un omaggio teatrale, fra parole e musica, a questa figura di scrittore, intellettuale e “bon vivant” affamato di vita.

Concerti sinfonici orchestra UniMi Aula Magna dell’Università degli Studi di Milano, via Festa del Perdono, 7 13 febbraio e 13 marzo 2018 L’Orchestra UniMi dedica due concerti al Novecento italiano con esecuzioni di brani dei compositori Alfredo Casella e Ferruccio Busoni.

Post Zang Tumb Tuuum. Art Life Politics: Italia 1918- 1943 Fondazione Prada, Largo Isarco 2 15 febbraio – 26 giugno 2018 La mostra, a cura di Germano Celant, è un attraversamento del panorama artistico e culturale italiano tra le due guerre, in corrispondenza con la nascita, l’affermazione e la caduta del Fascismo. L’indagine, in collaborazione con archivi, fondazioni, musei e biblioteche, ha portato alla selezione di oltre 500 tra dipinti, disegni, sculture, fotografie e arredi, che sono accompagnate da filmati, manifesti, pubblicazioni originali e modelli architettonici dell’epoca.

Visioni d’Arte – Italia ‘900. MUDEC – Museo delle Culture, via Tortona 56 18 – 25 febbraio, 4 marzo 2018 Settima edizione della più importante rassegna di film e documentari sui beni culturali promossa dall’Associazione Culturale Silvia Dell’Orso in collaborazione con il Mudec. Il tema di “Visioni d’Arte 2018” è il Novecento italiano e si sviluppa attraverso circa 20 opere in quaro giornate di proiezioni.

Partiture Futuriste Spazio Scimmie Nude, piazza Giovanni Perego 11 18 febbraio 2018 Gianni Brera, magistralmente interpretato da Bebo Storti, è stato il più grande giornalista sportivo italiano, ideatore di un linguaggio per raccontare lo sport come epos. E’ un omaggio teatrale, fra parole e musica, a questa figura di scrittore, intellettuale e “bon vivant” affamato di vita.

Acqua di colonia Teatro Filodrammatici di Milano, via dei Filodrammatici 20 e 21 febbraio 2018 Il colonialismo italiano, storia rimossa e negata che dura 60 anni ma che nell’immaginario si riduce ai 5 anni dell’Impero Fascista. È acqua passata? Eppure ci è rimasta addosso in frasi fatte e luoghi comuni. E i migranti che oggi ci troviamo intorno, anche loro sono astratti?

Il Giuramento Teatro Menotti, via Ciro Menotti 11 20 – 25 febbraio 2018 Di Claudio Fava con la regia di Ninni Bruschetta e le musiche originali di Cettina Donato. Con David Coco, Stefania Ugomari Di Blas, Antonio Alveario, Simone Luglio, Liborio Natali, Pietro Casano, Federico Fiorenza, Luca Iacono, Alessandro Romano. Un lavoro d’impegno civile ispirato alla figura di Mario Carrara, uno dei padri della medicina legale italiana, passato alla storia come uno dei pochissimi docenti universitari italiani che rifiutarono il giuramento di fedeltà al Fascismo.

Viva l’Italia. Le morti di Fausto e Iaio Teatro Elfo Puccini, corso Buenos Aires 33 22 febbraio – 18 marzo 2018 “Viva l’Italia” torna in scena per commemorare il quarantennale dalla morte di Fausto Tinelli e Lorenzo Iannucci, uccisi al quartiere Casoretto il 18 marzo 1978. Lo spettacolo, dal suo debutto nel 2013, riesce a commuovere e A coinvolgere spettatori di ogni generazione.

Italiana. L’Italia vista dalla moda 1971-2001 Palazzo Reale, Piazza Duomo 12 22 febbraio – 6 maggio 2018 Una mostra e un libro per celebrare e raccontare la moda italiana dal 1971 al 2001, evidenziando la progressiva affermazione del sistema italiano della moda nella grandiosa stagione del Made in Italy, uno straordinario periodo di relazioni e scambi tra gli esponenti di quella generazione italiana di artisti, architetti, designer e intellettuali che ha impostato le rotte della cultura internazionale. Abiti, arte contemporanea, oggetti di moda e di design, fotografie, riviste, schizzi danno vita a un sofisticato paesaggio progettuale in un immaginifico e rigoroso caleidoscopio creativo.

Quello che non ho Teatro degli Arcimboldi, viale dell’Innovazione 20 22 febbraio – 25 febbraio 2018 Fabrizio De André: non solo musicista, ma poeta. Come Pasolini fu poeta, capace di raccontare l’Italia con una lirica feroce. Quello che non ho, con Neri Marcoré, si interroga sul contemporaneo ispirandosi proprio a De Andrè e a Pasolini, in uno spettacolo scritto e diretto da Giorgio Gallione.

Pinin Carpi, sentieri segreti Fondazione Pasquinelli, Corso Magenta 42 23 febbraio – 24 marzo 2018 La Fondazione Pasquinelli ospita alcuni acquerelli originali di Pinin Carpi (Milano 1920-2004) scrittore, illustratore e saggista di libri per l’infanzia. La mostra offre al pubblico alcune illustrazioni, racconti per immagini di storie per bambini.

Brama di vita e di letteratura: Giancarlo Vigorelli nel clima culturale del Novecento Biblioteca Centrale – Palazzo Sormani, via Francesco Sforza 7 29 febbraio – 5 maggio 2018 Nelle carte del critico letterario milanese Giancarlo Vigorelli, acquisite dalla Biblioteca e recentemente ordinate e catalogate, si rispecchiano gli interessi e l’impegno di una personalità poliedrica in costante dialogo con le avanguardie artistico-letterarie europee del Novecento.

I segni di Piccaia Milan Art & Events Center, via Lupetta 3 1 marzo – 10 marzo 2018 La mostra “I segni di Piccaia” propone i dipinti ad olio e disegni del Maestro Matteo Piccaia, noto pittore italiano che dagli anni Cinquanta ha avuto assidui contatti con gli ambienti artistici in Francia e in Svizzera. Una selezione di opere nella quale si riconosce la sua cifra espressiva più autentica.

Arturo Martini a Milano Villa Necchi Campiglio, via Mozart 14 7 marzo – 29 aprile Per celebrare uno dei più straordinari scultori italiani del Novecento, viene proposto un inedito percorso attorno all’opera più rappresentativa dell’artista a Milano: la monumentale Giustizia Corporativa, eseguita nel 1937 per il Palazzo di Giustizia. Si riannodano così le fila del rapporto martiniano con la città.

Non ti abbandonerò mai. Franco Mazzucchelli, 1964 – 1979 Museo del Novecento, via Marconi 1 8 marzo – 3 giugno 2018 Mostra antologica dedicata dal Museo del Novecento a Franco Mazzucchelli. Cuore centrale sono gli anni 60 e 70, in cui l’artista concentra la propria produzione artistica sull’uso del PVC e in cui le opere – grandi gonfiabili – vengono letteralmente abbandonate per strada. In mostra per la prima volta la serie di AZIONI, composizioni di fotografie dell’epoca con frammenti delle opere sopravvissute.

La disfatta di Caporetto e la riconquista: una delle pagine più discusse e tragiche della prima guerra mondiale nel diario militare di un protagonista (25 ottobre 1917 – 4 novembre 1918) Archivio di Stato, via Senato 10 3 marzo 2018 Il consueto appuntamento dedicato nel 2018 alla presentazione di un documento significativo del XX secolo scelto nell’ingente patrimonio documentario dell’Archivio di Stato di Milano, riguarda per il mese di marzo la disfatta di Caporetto e la riconquista descritte da Luigi Ajroldi di Robbiate.

I libri Einaudi per bambini e ragazzi Casa Museo Boschi Di Stefano, via Giorgio Jan 15 7 marzo – 4 aprile 2018 La mostra offre per la prima volta la possibilità di vedere l’intera produzione per ragazzi dell’Einaudi “storica”: 145 volumi stampati dal 1942 al 1983, che hanno lasciato il segno, tra cui le tre rare collane: “Libri per l’infanzia e la gioventù” (4 titoli pubblicati nel biennio 1942-1943); “Libri per ragazzi” (75 titoli, a partire dal 1959); “Tantibambini” (66 titoli, negli anni 1972-1978).

Pionieri di arditezze sociali. Come eravamo Palazzo Moriggia. Museo del Risorgimento, via Borgonuovo 23 8 marzo – 6 maggio 2018 La mostra ripercorre con un ricco apparato iconografico (fotografie, resoconti, manifesti, corrispondenze) l’opera di una delle più importanti istituzioni di Milano, la Società Umanitaria: un excursus sull’opera di un Ente capace di dare risposte solidali e civili ai bisogni delle classi più deboli.

L’Arte di Goliarda: arte della gioia Biblioteca Sant’Ambrogio, via San Paolino 18 8 marzo 2018 Una lettura scenica originale che racconta la vicenda artistica ed esistenziale di una straordinaria protagonista del Novecento italiano, Goliarda Sapienza: artista eclettica, libera e poliedrica, capace di trasmetterci l’amore per l’arte e per la vita in tutta la loro vibrante complessità.

Milano e la Prima Guerra Mondiale. 1917-1919 Palazzo Morando. Costume Moda Immagine, via Sant’Andrea 6 15 marzo – 15 luglio 2018 A 100 anni dalla fine del primo conflitto mondiale, attraverso documenti, principalmente dall’Archivio delle Raccolte Storiche, la mostra, a cura di Barbara Bracco, illustra il ruolo nevralgico di Milano durante la Grande Guerra. Dalla rotta di Caporetto dell’ottobre 1917 alla visita del presidente americano nel gennaio 1919, il capoluogo lombardo fu palcoscenico e laboratorio cruciale delle principali trasformazioni politiche, economiche e culturali italiane.

Lo studio dello scultore Benedetto Pietrogrande Associazione Studio Torelli, viale Luigi Torelli 6a 15 marzo – 24 maggio 2018 Visitare lo studio di un artista aiuta a comprendere l’essenza del suo lavoro. Dal 15 marzo 2018 è possibile, su appuntamento, visitare lo studio di Benedetto Pietrogrande, un grande scultore modellatore del Novecento.

Boldini. Ritratto di signora GAM Galleria d’Arte Moderna, via Palestro 16 15 marzo – 20 giugno 2018 Una selezione di 30 opere di Boldini, tra dipinti e disegni, esplora il tema del ritratto femminile nei primi anni del Novecento, evidenziando i legami dell’artista con la sua prestigiosa committenza e con gli ambienti artistici e letterari dell’epoca e in particolare con l’opera di Paul Helleu.

Dialoghi con la signora Velasca Galleria Previtali, via Lombardini 14 15 marzo 2018 – 26 maggio 2018 Mostra personale di Marina Previtali su Milano che indaga la complessità della metropoli lombarda attraverso la visione di un’artista che ne rappresenta, con sensibilità realistica, le ansie, le ambizioni nascoste e le sue forme conflittuali. Alla mostra sono affiancati due incontri: al primo (il 22.3.2018, ore 18.30), intervengono i poeti Maurizio Cucchi, Milo de Angelis e Vivian Lamarque. Al secondo (il 29.3.2018, ore 18,30), interviene Alessandro Mendini.

Gli scavalcamontagne Casa della Memoria, via Federico Confalonieri 14 17 e 18 marzo 2018 L’Italia è un Paese teatrale. Tutta la sua vita si svolge in piazza e viene teatralizzata e drammatizzata. Lo spettacolo narra la storia dell’italia Unita dal 1861 al 2011 attraverso la storia di una compagnia teatrale. Nel microcosmo della compagnia si riflette il macrocosmo della società.

TWO+TWO Maderna e il satellite in teatro Pacta Salone, via Ulisse Dini 7 19 marzo 2018 Invenzioni, jazz, impro, e a tratti torna il Satellite, con l’astronauta Maderna che dal secolo scorso compie incursioni nella nostra scena. “Serenata Per Un Satellite” è un brano dalla concezione e dalla disposizione grafica esplicitamente gestuali e teatrali.

L’arca dell’uomo Fondazione Mazzucconi, via Andrea Ponti 1 21 marzo – 21 giugno 2018 / 23 settembre – 21 dicembre 2018 La storia del Novecento è da riscrivere. Non solo la vicenda che, dai generosi inizi delle avanguardie, è giunta all’azzeramento dell’arte, in parallelo con la crisi del nostro tempo ma, nella seconda metà del secolo, l’opera solitaria di un uomo – Vittorio Mazzucconi, architetto, pittore e filosofo – che ha lavorato al ritrovamento dell’anima in tutti i campi e quindi al riscatto dal fallimento del ‘900 e all’apertura di un mondo nuovo. L’Arca dell’Uomo ne è il simbolo.

Segno, forma e colore del Novecento italiano. Opere su carta dalle collezioni civiche e da Intesa San Paolo Castello Sforzesco, piazza Castello 23 marzo – 1 luglio 2018 Una mostra sui capolavori della grafica italiana, dalle collezioni civiche e da Intesa Sanpaolo, con oltre 200 tra disegni, stampe, libri d’artista, carte dipinte dei più celebri Maestri del XX secolo, da Boccioni a Pistoletto, a cura di Claudio Salsi con la collaborazione del Comitato Scientifico delle raccolte grafiche. In occasione della mostra, il 12-13 maggio, si terrà Milano Graphic Art, con eventi diffusi sul territorio, in collaborazione con artisti, stamperie e gallerie, fra tradizione e innovazione.

I sentieri segreti di Pinin Carpi – Mostra e Laboratori per le scuole primarie Fondazione Pasquinelli, corso Magenta 42 23 e 24 marzo 2018 La Fondazione Pasquinelli ospita alcuni acquerelli originali di Pinin Carpi (Milano 1920-2004) scrittore, illustratore e saggista di libri per l’infanzia. La mostra espone al pubblico alcune illustrazioni, racconti per immagini delle storie scritte nei suoi libri per bambini.

La Via Crucis Spazio Banterle, Largo Corsia dei Servi 4 24 e 25 marzo 2018 Nel 1999 Mario Luzi ricevette l’invito da parte del “papa-teatrante” Giovanni Paolo II a comporre i versi per la Via Crucis al Colosseo. Per la prima volta in un dramma luziano s’intravede il manifestarsi del rischio concreto dell’irreparabilità, dello scontro tra forze assolute, tra bene e male, vita e morte.

Crossroads, stagione di musica contemporanea 2018 Teatro Elfo Puccini, Corso Buenos Aires 33 26 marzo e 7 maggio 2018 Due concerti dell’ensemble Sentieri Selvaggi, il primo initolato “Amok Koma”e dedicato alla fi gura di Fausto Romitelli, l’altro con il titolo “Come qualcosa palpita nel fondo”, dedicato ad Armando Gentilucci. Direttore Carlo Boccadoro. >>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>> Sito web: yesmilano.it Ufficio stampa Comune di Milano: elenamaria.conenna@comune.milano.it Ufficio Promozione e Comunicazione Cultura: Newsletter News Cultura Facebook comunemilano.cultura Twitter @culturamilano

#SpazioTadini #NovecentoItaliano #MuseodelNovecento #palinsestonovecentoitaliano #TeatrodegliArcimboldi #EmilioTadini #FrancescoTadini

1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti